L’Unità di crisi del Comune di Napoli, coordinata dal Sindaco de Magistris con gli Assessori e i Dirigenti competenti, ha seguito e monitorato per tutto il pomeriggio, la situazione dell’evolversi delle condizioni meteo in città, alla luce del nuovo bollettino di allerta Gialla, valido dalle 06:00 di lunedì 28 settembre 2020 alle 06:00 di martedì 29 settembre 2020, con i seguenti fenomeni previsti: precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, in attenuazione in serata. Venti occidentali localmente forti con raffiche. Mare agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

L’Unità di crisi, nel rammentare che con la precedente ordinanza di ieri è già prevista la chiusura di parchi e cimiteri cittadini per lunedì 28 settembre, ha ritenuto di non procedere a proporre alcuna ordinanza per la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado sia pubbliche che private.

Pertanto, essendo stata confermata solo nel tardo pomeriggio tale decisione tramite il sito facebook del Comune di Napoli, informiamo che Lunedi 28 settembre 2020 il cancello di Via Lieti (P.co Giuliano), all’interno del Parco Villa Capriccio, sarà chiuso e l’accesso all’Istituto Francesco Sbordone sarà consentito soltanto da Via Vecchia San Rocco, 16.

Si invitano gli studenti e i docenti a piedi a procedere per l’ingresso all’edificio lungo il vialone all’interno del cancello mantenendo la destra, rispettando il distanziamento di almeno un metro e senza sosta, evidando assembramenti.

I docenti e gli studenti automuniti o motorizzati dovranno rispettare tassativamente gli orari di ingresso e di uscita per i veicoli, di seguito indicati:

  • ingresso consentito ai veicoli dalle ore 7:20 alle ore 7:40 per l’ingresso in classe alle ore 7:50/8:00;
  • ingresso consentito ai veicoli dalle ore 8:30 alle ore 8:45 per l’ingresso in classe alle ore 9:00;
  • l’ ingresso ai veicoli dopo la seconda ora sarà consentito solo a partire dalle ore 9:30.
  • l’uscita con i veicoli dovrà avvenire almeno 15 minuti dopo l’uscita degli studenti a piedi e comunque non prima che l’ultimo studente a piedi si sia allontanato dal cancello esterno.